Onde Sacre di Giuseppe Laganà per Off the Report

Onde Sacre di Giuseppe Laganà per Off the Report

Di Giuseppe Laganà. Le onde elettromagnetiche prodotte dalle antenne di Radio Vaticana interferiscono con oggetti di uso comune e sono viste come un pericolo dalla popolazione che abita vicino all’impianto. Nel 2003 si apre un nuovo procedimento penale, stavolta per omicidio colposo. Una perizia richiesta dal Tribunale di Roma suggerisce una “associazione importante e significativa” tra l’esposizione residenziale alle onde radio e i casi di decessi e malati.

EElettrosmoGG di emanuelagizzi

A Campagnano di Roma, sabato 31 Marzo, si è tenuta la prima Assemblea Pubblica rivolta ad un tema di assoluta importanza quale l’elettromagnetismo e il caso di Radio Vaticana.

Augusto Rossi, presidente del Comitato “Bambini Senza Onde”, ha dato testimonianza di come lui ed i cittadini che sostengono la causa non si siano lasciati intimorire da nulla, nemmeno quando ebbero la possibilità di insediarsi nella commissione tecnica per la campagna di misurazione. Un passo importante, mai compiuto prima e che fece la differenza, tanto da trascinare Radio Vaticana di fronte ad un processo poi durato dieci anni, un processo che, come dice lo stesso Rossi, “ha riempito i manuali di diritto”.
Nel 2011 quando arrivò la sentenza che condannava Radio Vaticana al risarcimento per parte civile si pensò di avere ottenuto finalmente giustizia, e invece, nonostante le certezze epidemiologiche, gli interessi che evidentemente ruotano intorno a questa Radio, non hanno portato ai risultati sperati.
“Le antenne sono ancora lì e continuano ad inquinare, l’unica differenza è che intorno a queste antenne, oggi, vi abitano 180.000 persone” puntualizza Augusto Rossi che poi aggiunge “…Un fatto questo da attribuire allo scarso interesse degli organi preposti alla tutela dei cittadini che, in questa vicenda, sono rimasti imballati ognuno dentro i propri conflitti di interesse”.
Eppure, il raggio delle frequenze disegnato dallo Studio Marconi, e vagliato in cinque anni dai periti della Procura della Repubblica, evidenzia un dato importante, e cioè che, l’elettromagnetismo provocato da Radio Vaticana non riguarda soltanto Cesano, ma una macchia estendibile fino a 12 chilometri di distanza da Santa Maria di Galeria.
Il Comitato a seguito di una serie di iniziative atte alla raccolta delle cartelle cliniche e alla raccolta firme per una petizione popolare, ha poi informato tutti i territori interessati, da Labaro, a Prima Porta, a Grottarossa; da La Giustiniana, a La Storta, ai comuni di Formello, Anguillara e Campagnano; nonché la Regione, la Provincia, il XX Municipio, e, non ultimo, il Parlamento Europeo.
Eppure, delle amministrazioni sopra citate, soltanto il Comune di Campagnano ha preso atto della documentazione inviatagli ed ha risposto convocando un Assemblea sull’argomento per favorire la sensibilizzazione dell’opinione pubblica.
Agnese Rollo, altro membro del Comitato Bambini Senza Onde, ha tenuto a precisare questo disinteresse diffuso e ha quindi sentitamente ringraziato il sindaco di Campagnano, Francesco Mazzei, per la grande disponibilità dimostrata.
Sono intervenuti tra gli altri, l’ingegner Capone, Presidente dell’Associazione di Coordinamento Roma Nord il quale non ha lasciato dubbi di interpretazione asserendo che “…livelli così alti di rischio si riscontrano soltanto negli studi epidemiologici relativi alle zone che hanno subito gli effetti dell’esplosione di una bomba atomica”.
E’ necessario a fronte di un reato così grave, con sentenza n.376/11 del 24/2/11, come quello di getto pericoloso di cose, dare luogo ad una serie di iniziative volte a diffondere la realtà dei fatti. Campagnano per primo si è mobilitato in questo, chissà che il buon esempio di questo Comune non stimoli le coscienze degli altri, peraltro coinvolti nel raggio di Radio Vaticana.
Pubblicato da 03:16

 

vorrei farvi conoscere una realtà di una zona che ha un’esposizione di rischio di malattia di 6 volte superiore al valore atteso. Una realtà sottaciuta dai media nonostante gli ultimi casi di leucemia riscontrati nel 2011, presentazione nei tribunali di studi epidemiologici.
Bambini Senza Onde
Comitato di genitori e cittadini che lotta contro l’inquinamento elettromagnetico prodotto dall’impianto di RADIO VATICANA.www.bambinisenzaonde.com info@bambinisenzaonde.com 320.8408102

Published by: armando spedicato

ARMANDO SPEDICATO NEWS - INFORMATORE LIBERO Questo Blog, ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica, in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcune delle immagini qui inserite sono tratte da Internet, citandone la fonte; Nel caso che la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Gli argomenti trattati dal blog sono frutto di riflessioni personali, qualora urtassero la suscettibilità di qualcuno siete pregati di segnalarlo. Si ricorda ai lettori, che in caso di commenti atti a contestare o denigrare quanto scrivo nel Blog ed il sottoscritto, risulta obbligatorio indicare nome cognome e città di residenza, corrispondenti alla persona fisica che li scrive, pena l'eliminazione dei commenti stessi in fase di moderazione. Infine si informa che eventuali commenti, non attinenti al tema proposto negli articoli, non saranno pubblicati. .................................................................... Attenzione per chi volesse sostenere ed aiutare nella diffusione puo' fare un versamento su PostePay EVOLUTION n. 5333 1710 3601 5440 ( codice iban it411k0760105138209118109120 ) intestata a spedicato armando cod. fiscale SPDRND67A27H501G ................. Grazie a tutti

Categories ATTUALITA'Lascia un commento

GRAZIE DEL TUO INTERVENTO ......

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...