NOTIZIE ALLARMANTI DAI CAMPI LAGHER DEI TERREMOTATI EMILIANI …..

Mi arrivano notizie dalle zone più colpite dal terremoto in Emilia

di situazioni allucinanti.-

DENUNCIATE E DIFFONDETE.


pubblicata da Dario Sardella il giorno martedì 19 giugno 2012 alle ore 2.02 ·

Mi arrivano notizie dalle zone più colpite dal terremoto in Emilia di situazioni allucinanti. In pratica vogliono far entrare tutta la gente nei lager della protezione incivile, nei quali accedi solo col braccialetto, dove si sta diffondendo la scabbia. La gente che ancora sta in tenda o in macchina, dopo un mese, non può nemmeno farsi una doccia, a meno che non si metta il braccialetto ed entri nel lager. A Rovereto di Carpi, una mia amica è appena stata e c’è un bambino autistico in tenda a cuocere, abbiamo comprato subito due condizionatori noi, che almeno siamo un’associazione che qualcosa fa, e stiamo provvedendo a montargli docce da campo, ma pare che fra due giorni non daranno più da mangiare a coloro che non entrano nei campi. Oggi hanno mandato via un camion di alimentari perché nei campi ne hanno abbastanza, ma quelli fuori sono senza. Ma porca troia, come cazzo ci dobbiamo ridurre. Vogliono abolire la solidarietà, e nessuno dice niente. Secondo me bisogna che ci svegliamo e ci riappropriamo della nostra umanità vera. Perché un bambino che sta fuori dal campo della protezione incivile non può andare a giocare con un bambino che sta dentro? Che logica del cazzo è mai questa? Monti, dove sei? Cosa fai? Intanto che giochi al monopoli, perché non ti vieni a fare una settimana in tenda nel modenese, a vedere se ti passano le cazzate che ti frullano per la testa? Ragazzi bisogna diffondere, perché altrimenti, prima o poi, ci finiamo tutti nel lager con la rogna.E Facebook mi chiede ‘a cosa stai pensando?’ A cosa sto pensando?! Intanto che faccia da buco è un postaccio fatto dagli alieni per intrappolarci, ma che se lo ritroveranno dove dico io. Poi che mi piacerebbe tanto lanciare un’iniziativa del tipo ‘Settimana in tenda gratis per parlamentari’ Chissà che vedendo la parola gratis, a loro così familiare, non si convincano. La tenda la offro io, poi con la mia associazione Atman, ne abbiamo ancora di disponibili, inoltre siamo anche in contatto con i fornitori, per cui non gliele faremmo di certo mancare. Ci pensate, Mario Monti, col suo monopoli, una settimana alla mensa della protezione incivile? Poi sia ben chiaro, non ce l’ho con quei ragazzi che sacrificano la loro vita per portare soccorso agli altri, sono degli eroi! Ce l’ho con le cavallette che gestiscono dalla cima della loro piramide, i loro sporchi affari sulla pelle della gente. Stanno pianificando la nostra rovina, non lasciamoglielo fare!

Vi giro, come mi è arrivata la mail della mia amica di ritorno da Rovereto

 

Raga, oggi rientrata dal 2 giro, di aiuti mi sono resa conto di quanto occorra aprire gli occhi, devo dire che la cosa che mi ha maggiormente inquietata non è che la gente non abbia più la casa, ma come lentamente tolgano i diritti di dignità umana… come anche noi siamo dentro a sta gabbia di illusioni… si lo so che non abbiamo più la libertà, ma ho osservato come i meccanismi del male agiscono sui nostri meccanismi di condivisione del male stesso. Come semplicemente si accondiscenda agli stessi attraverso le nostre paure.

Qui c’è bisogno di cambiare e di cambiare in fretta!!! Massimo non hai ragione…. ma vai oltre ad ogni ragione…grazie davvero!!!! Ho sentito racconti allucinanti di vita senza dignità, questa gente la stanno portando ad un abbruttimento generalizzato, tra di loro litigano per le bottiglie d’acqua, mi hanno riferito che quasi ogni giorno viene la polizia a separare le persone, che essendo fuori dai campi della protezione civile litigano proprio perchè sono lasciati a se stessi. Viene naturale allora pensare che è meglio andare nei lager, almeno li tengono i bambini i cui genitori sono fuori, danno un pasto ma all’ora che vogliono loro, nessuno può entrare a meno che non abbia il braccialetto che conferma la loro residenza li. Ho chiesto se le persone erano disponibili a fare con noi un reportage, raccontando quello che capitava…. subito avevano paura, ho radunato alcune persone spiegando l’importanza della cosa, che noi avevamo possibilità di fare conoscere come vivono realmente lì, i loro disagi, con un eco più ampio.

Ho capito che nemmeno sono informati che di loro non sa niente nessuno, allora solo dopo questa chiaccherata, hanno acconsentito a raccontare, mentre ho raggruppato alcune persone del campo libero spiegando alcune cose, l’importanza dell’essere uniti, ( mi sembrava davvero di essere in guerra!!! santo Dio!!! ) Sara che era con me, giocava con i bambini, è bastato poco si sono divertiti ….. sti bimbi sono abbandonati a loro stessi… quando siamo venute via piangevono ed erano arrabbiati perchè ce ne stavamo andando. Raga siamo state lì la bellezza di una sola ora!!! e già qualcosa era cambiato…

Raga qui non è in gioco la dignità dei soli abitanti di queste zone, ma dell’intera umanità…. quanto hai ragione Massimo!!!! quando dici che tutta sta roba è dentro di noi, e come siamo dei fenomeni che credono di cambiare il mondo a parole, di quanto siamo nella merda fino al collo e sentendo l’odore, pensiamo sia la merda di chi sti sta accanto…. grande lezione di vita pratica, energetica ecc… sono leggermente adirata… anche un pò incazzata….ma mi riprendo facendo.

Notte raga… notte di pace nei cuori

Vorrei aggiungere , che la settimana scorsa un panettiere aveva avuto l’iniziativa di portare il pane fresco ai terremotati , e quelle teste di  RAPA della protezione civile glielo hanno impedito .

MASSIMO RODOLFI .

FONTE : https://www.facebook.com/notes/dario-sardella/mi-arrivano-notizie-dalle-zone-pi%C3%B9-colpite-dal-terremoto-in-emilia-di-situazioni/10151046095698627

——————————————————————————

Terremotati abbandonati senza acqua e farmaci. Le donazioni servono per finanziare le banche

Articolo del 06/06/2012

Pubblichiamo lo sfogo personale e la cruda realtà del terremoto descritta da Lino RicchiutiPresidente Nazionale della Lista Civica Nazionale Italia Libera:

E’ uno schifo, ci risiamo.  Sono le 19.28, ho appena finito di parlare con il nostro coordinatore residente in una frazione di Modena, in TV stanno passando quello che vogliono: i paesi di FossoliRoveretoSan Possidonio sono abbandonati a loro stessi. Non ci sono farmaci, non c’è acqua, poche le coperte e nessuno si fa vivo. I bambini sono terrorizzati e son tornati a farsi la pipì addosso perché hanno paura di staccarsi dai genitori. Gli unici che stanno dando una mano sono il parroco di Fossoli e qualche suora che il coordinatore ha chiamato ‘angeli’. Sono abbandonati a loro stessi. Altro che sono tutti assistiti, non c’è nessuno. Divulgate, mentre stasera cercherò di mettermi in contatto con laProtezione Civile e i Vigili del Fuoco per denunciare questa situazione da quarto mondo nascosta dai media nazionali. Non va bene… Un cavolo di niente. Sono nero“.

La domanda che in molti si pongono è: dove finiscono questi soldi?

La risposta potrebbe non piacere a molte persone che hanno deciso di donare. In realtà, ad essere precisi, è impossibile conoscere la destinazione d’uso di quei soldi.

Si può fare riferimento al caso più recente, quello del terremoto che colpì L’Aquila nel 2009. In quel caso vennero raccolti 5 milioni di euro, una cifra impressionante che dà l’idea di quanti italiani rimasero colpiti dal devastante sisma che ha distrutto la città abruzzese.

CONTINUA SU : https://armysoftport.wordpress.com/2012/06/17/terremotati-abbandonati-s/

————————————————————————————–

PAURA DEL TERREMOTO ??? ECCO SONO AFFARI TUOI …SE DORMI IN TENDA TI FANNO UNA MULTA DI 140 EURO

PAURA DEL TERREMOTO ??? ECCO SONO AFFARI TUOI ...SE DORMI IN TENDA TI FANNO UNA MULTA DI 140 EURO

Paura del terremoto? Sono affari tuoi! Se dormi in tenda 140 € di multa

L’ULTIMA VERGOGNA: Se avete paura del terremoto (nelle zone che dal 20 Maggio non hanno tregua…)

NON DORMITE IN TENDA: rischiate 140€ di multa per “campeggio abusivo”, come se chi decide di dormire in tenda facesse una allegra scampagnata… la normativa in alcuni Comuni è già in vigore, a Correggio lo sarà da Lunedì…

…roba da Italia…

La lettera inviata ai cittadini dal Comune di Correggio:
http://www.comune.correggio.re.it/servizi/notizie/notizie_fase02.aspx?ID=6059

“Il Comune di Correggio sfratta le tende dai parchi pubblici.”
http://gazzettadireggio.gelocal.it/cronaca/2012/06/14/news/il-comune-di-correggio-sfratta-le-tende-dai-parchi-1.5257478

“Correggio, il comune scrive ai cittadini, basta accamparsi nei parchi pubblici”
http://www.4minuti.it/showPage.php?template=newsreggio&id=10738&masterPage=articoloreggio.htm

FONTE : https://armysoftport.wordpress.com/2012/06/17/paura-del-terremoto-ecco-sono-affari-tuoi-se-dormi-in-tenda-ti-fanno-una-multa-di-140-euro/

——————————-

VIDEO REPORTAGE :

 

DA BEATRICE MUMMOLO 

Allarme sciacalli, tre arresti a Mirandola – A preoccupare vittime e soccorsi dopo il terremoto che ha duramente colpito l’Emilia, non sono solo le scosse dello sciame sismico che proseguono senza sosta, ma anche il grave fenomeno dello sciacallaggio.

Sono infatti numerose le segnalazioni di furti che si stanno verificando nelle case abbandonate dagli sfollati e nelle tendopoli.

A Mirandola un casertano di 50 anni e due 20enni mantovani, noti alle forze dell’ordine, sono stati sorpresi dalla polizia in atteggiamento sospetto e immediatamente accompagnati in commissariato.

Poco dopo i tre sono stati identificati da un cittadino mirandolese a cui avevano rubato la bici dal cortile dell’abitazione compromessa dal sisma. I fermati sono così stati arrestati per furto aggravato.

La procura di Bologna ha invece aperto un fascicolo per procurato allarme dopo le numerose segnalazioni di persone terrorizzate da voci sull’imminente arrivo di una devastante scossa di terremoto messe in giro da ignoti.

* * *

Da numerose fonti nell’area della bassa reggiana e in particolare a Correggio e a Novellara si segnalano atti di terrorismo psicologico di inaudita gravità. Circolano voci di presunte mega-scosse telluriche che sarebbero in arrivo nella zona, il che viene amplificato dalla psicosi diffusa e dalla credulità popolare.

Istituzioni e protezione civile smentiscono nel modo più assoluto che esistano previsioni del genere, che sono false, irresponsabili e probabilmente finalizzate ad azioni di sciacallaggio. Nei pressi di Correggio vengono segnalati anche sciacalli in azione che invitano la popolazione ad abbandonare le case.

Tutto ciò si ripete regolarmente a ogni latitudine in occasione di simili eventi. Occorre dunque vigilare e segnalare alle forze dell’ordine ogni propalazione di notizie false e dall’effetto potenzialmente criminale.
* * *

Comune di Reggio: Al fine di evitare intrusioni sgradite nelle abitazioni private, si segnala che i tecnici autorizzati dal Comune di Reggio Emilia intervengono per sopralluoghi post terremoto in edifici e abitazioni privati, soltanto a seguito di segnalazione al numero del Servizio Manutenzioni comunale 0522.456008. I tecnici autorizzati dal Comune non si presentano e non intervengono quindi “spontaneamente” all’interno di abitazioni private. Inoltre, i tecnici autorizzati dal Comune sono riconoscibili attraverso un cartellino identificativo del Comune di Reggio Emilia.

Provincia di Reggio: Al centralino unificato di Protezione stanno giungendo numerose segnalazioni di persone di una non meglio precisata Protezione civile che a piedi o in auto (in certi casi scortata addirittura dalla polizia municipale) starebbero girando per la Bassa invitando ad abbandonare le case in vista di nuove scosse. Altre voci riportano articoli apparsi su una fantomatica Gazzetta di Suzzara o servizi uditi in televisione. Ovviamente tutte le persone che ci hanno contattato nessuna ha incontrato direttamente queste persone, o letto il presunto articolo o ascoltato il presunto servizio televisivo, ma lo ha sentito dire da Tizio perché glielo aveva detto Caio… Insomma, la solita bufala che sta però – purtroppo – generando il panico in persone comprensibilemnte già provate.
Si invita pertanto a riferire che nessuna persona della Protezione civile stia effettuando questi avvisi. Qualora qualcuno li incontrasse, è pregato di far intervenire immediatamente carabinieri, polizia o polizia municipale.
Per le comunicazioni ufficiali e attendibili, i cittadini sono invitati a utilizzare il sito Internet della Provincia, il profilo Twitter della Provincia o la pagina Facebook della Provincia.

Provincia Modena: In relazione alla diffusione di notizie riguardanti la previsione di ulteriori scosse di terremoto a seguito dell’evento sismico che alle ore 4.03 ha colpito le province di Modena e Ferrara, il centro coordinamento soccorsi di Modena ribadisce che lo stato attuale delle conoscenze non consente di stabilire quante scosse e di quale intensità potranno ancora interessare la stessa area.
Si rammenta che forti terremoti sono comunemente accompagnati da altre scosse, ma ogni previsione che indichi con precisione data, ora e luogo nonché magnitudo di futuri eventi è priva di ogni fondamento. Il prefetto, che ha definito tali notizie come atti di sciallaggio, ha immediatamente attivato le forze dell’ordine per la ricerca dei responsabili che verranno denunciati all’autorità giudiziaria.

Comune di Modena: “Non si deve credere a chi, magari spacciandosi per operatore di Protezione civile, invita a lasciare attività, abitazioni e uffici. Non si possono prevedere le scosse di terremoto. Chi annuncia attività sismiche imminenti specula sulla paura e non può essere definito altrimenti che sciacallo. Chi si rende responsabile di questi comportamenti inqualificabili sarà denunciato per procurato allarme e perseguito a norma di legge”. Lo dichiara, a seguito di numerose segnalazioni arrivate agli uffici municipali, il comitato operativo comunale (Coc) che coordina tutte le attività di assistenza, monitoraggio, prevenzione e sicurezza legati al sisma. La Polizia municipale è allertata e vigilerà sul ripetersi di episodi analoghi.

Comune di Correggio: Attenzione, se incontrate qualcuno che a piedi o in auto invita a lasciare le case in vista di nuove scosse contattate il 113.

Comune Guastalla: Si informa la cittadinanza che voci o notizie allarmistiche, diffuse anche da giornali, come quella riportante l’evacuazione del centro abitato di Luzzara in previsione di “scosse sismiche violentissime” sono infondate e irresponsabilmente diffuse. La scienza attuale non è in grado di prevedere con esattezza il momento in cui si verificherà un evento sismico. Si invita a diffidare di “persone in abiti borghesi” che si presentano presso le abitazioni invitando ad abbandonarle richiedendo di effettuare verifiche degli edifici a seguito del sisma. Il personale tecnico incaricato del Comune di Guastalla è munito di tesserino identificativo.

Per avere informazioni corrette da fonti ufficiali, ovvero nel caso si presenti alla porta uno di questi “personaggi” contattare i seguenti numeri:

Carabinieri: 112 o 0522.827000
Polizia municipale: 0522.839300 o 346.0796423
Polizia stradale: 113 o 0522.839911 o 334.6905311
Guardia di Finanza 117 o 0522.824304

Comune Sassuolo: Diffidate da falsi addetti della Protezione civile che vi intimano di uscire da casa. La polizia municipale mette in guardia i residenti riguardo il possibile verificarsi di episodi di sciacallaggio anche in città. La situazione in città è tranquilla, non sono segnalate zone di particolare pericolo: la polizia municipale invita i cittadini, qualora venissero avvicinati da personale che si qualifica essere della Protezione civile, anche se con addosso una uniforme, a telefonare al centralino della Polizia municipale, prima di farlo entrare o di abbandonare l’abitazione, per verificare che l’addetto sia incaricato.

Il centralino della polizia municipale di Sassuolo risponde al numero: 0536.1844729

Published by: armando spedicato

ARMANDO SPEDICATO NEWS - INFORMATORE LIBERO Questo Blog, ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica, in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcune delle immagini qui inserite sono tratte da Internet, citandone la fonte; Nel caso che la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Gli argomenti trattati dal blog sono frutto di riflessioni personali, qualora urtassero la suscettibilità di qualcuno siete pregati di segnalarlo. Si ricorda ai lettori, che in caso di commenti atti a contestare o denigrare quanto scrivo nel Blog ed il sottoscritto, risulta obbligatorio indicare nome cognome e città di residenza, corrispondenti alla persona fisica che li scrive, pena l'eliminazione dei commenti stessi in fase di moderazione. Infine si informa che eventuali commenti, non attinenti al tema proposto negli articoli, non saranno pubblicati. .................................................................... Attenzione per chi volesse sostenere ed aiutare nella diffusione puo' fare un versamento su PostePay EVOLUTION n. 5333 1710 3601 5440 ( codice iban it411k0760105138209118109120 ) intestata a spedicato armando cod. fiscale SPDRND67A27H501G ................. Grazie a tutti

Categories ATTUALITA'Lascia un commento

GRAZIE DEL TUO INTERVENTO ......

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...